6 Settembre 2019

 

Anche quest’anno siamo riusciti nell’intento di rinnovare il ricordo del nostro caro Domenico Spadavecchia, con la collaborazione con ” COP Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica” Onlus.
In una bella giornata estiva di fine agosto, un numeroso gruppo di amici e famigliari di Domenico, grandi e piccoli, si sono ritrovati per una giornata all’insegna dei sorrisi, del divertimento, ricordando il caro Domenico e facendo di questa giornata, un momento di solidarietà, in quanto il ricavato di questa manifestazione sarà interamente devoluto alla COP Onlus, che continua nel suo impegno di rendere meno pesante, una già critica situazione in cui si trovano molte famiglie, costrette a fare i salti mortali per star vicino ai propri piccoli malati.
Siamo dell’opinione che la prima e miglior cura per un bimbo malato, sia la presenza e l’abbraccio di un genitore. Per cui aiutare la Cop nelle loro iniziative è per noi un modo per aiutare le famiglie a star vicino ai propri bimbi. E purtroppo, solo chi ha vissuto certe esperienze può testimoniare.
A tal proposito, quest’anno la presenza di Giovanni e Lucia, testimoni dell’operato quotidiano della Cop, ha fatto sì che anche chi si è avvicinato per la prima volta al nostro memorial, potesse constatare che si tratta di un collaborazione seria e che i contributi economici raccolti nelle varie iniziative, diventano concreti gesti e strumenti nel reparto.
Ora, lavoro permettendo, cercheremo di programmare ulteriori iniziative , sempre con la Cop come obiettivo, perchè non bisogna mai fermarsi…tanti piccoli gesti, diventano tanti piccoli sorrisi.
Ed è ciò che insegneremo ai più piccoli man mano che crescono, perchè questo memorial deve continuare a portare i suoi frutti, sicuri che il buon Domenico da lassù ci darà una mano.

 

7 Maggio 2019

COP sarà presente con il suo banchetto di articoli artigianali alla bellissima festa “I ❤ San Raimondo Nonnato” dal 13 al 16 giugno.
Abbinata all’evento una ricca lotteria…..Non mancare!

28 Novembre 2018
21 Aprile 2018
La nuova edizione di “Forza Cantate Bimbi” in scena al Teatro Viganò di Roma il 5 e il 6 maggio, avvia un percorso di solidarietà anche con COP Onlus!
Non mancate!
10 Marzo 2017

L’ITALIA DEL RUGBY IN ONCOLOGIA PEDIATRICA: LA META DELLA SOLIDARIETÀ!!!

CON COP E L’ALBERO DELLA VITA PER IL TERZO ANNO TORNA LA NAZIONALE ITALIANA DI RUGBY TRA I PICCOLI PAZIENTI DELL’ONCOLOGIA PEDIATRICA!!! Nel pomeriggio dell’8 marzo la Nazionale italiana di rugby, dopo l’allenamento in vista della sfida con la Francia nel torneo “Sei Nazioni”, si è recata al Policlinico Gemelli per segnare la meta più bella della stagione, incontrando i piccoli pazienti dei reparti di Oncologia Pediatrica e Neurochirurgia Infantile.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con le associazioni “COP – Coccinelle per l’Oncologia Pediatrica ONLUS” e “L’Albero della Vita”: i giocatori Pietro Ceccarelli, Marcello Violi e Francesco Minto si sono intrattenuti con i bimbi e i ragazzi ricoverati, parlando di sport, di giochi e della prossima partita, improvvisando un allenamento davvero speciale in tutte le stanze con una preziosa palla ovale firmata da tutta la squadra. Ad ogni bambino hanno poi fatto dono del berretto blu a righe nere della Nazionale.

Il professor Riccardo Riccardi, direttore della UOC di Oncologia Pediatrica, ha riassunto così il significato dell’evento: “Queste visite sono sempre un momento di vitalità per i nostri bambini. I giocatori di rugby sono atleti giovani e forti dal punto di vista non solo fisico, ma anche morale, che sanno fare compagnia e portare sollievo ogni volta che vengono a trovarci.”

I giocatori della Nazionale hanno portato doni, gioco e allegria ai nostri piccoli pazienti segnando così la meta più importante, quella della solidarietà. Con Coccinelle e Albero della Vita l’Italrugby si conferma squadra vincente fuori dal campo. E chissà che il tifo e la forza con cui i nostri bimbi affrontano ogni giorno la loro personalissima partita non possano aiutare anche i nostri campioni a essere vincenti anche sul campo. Ma siamo sicuri che “giocando” come oggi nessun placcaggio potrà fermarli dallo schiacciare la palla in mezzo ai pali! Grazie ragazzi!!!